Legal English for translation-Part2

THE LEGAL PROFESSION: BARRISTER AND SOLICITORS

In England and Wales there are two branches of lawyers, barristers and solicitors, who are referred to as the legal profession. Barristers are litigation specialists (specializzati nelle cause), lawyers that restrict their practice to the courtroom (avvocati abilitati a patrocinare la cause presso le corti). They form the choicest part of the legal profession and are collectively known as the Bar. Solicitors are lawyers that restrict their practice to the giving of legal advice (consulenza legale) and do not normally litigate. Solicitors deal (si occupano) with simpler matters such as WILLS (testamenti), CONVEYANCE (act of transferring property title from one person to another, diremmo noi cessioni di diritti) and simply civil and criminal cases in lower courts. The professions are separate and there is no common training for lawyers. In Usa there is no legal distinction between the advising and litigating roles. In Usa lawyers are referred to as ATTORNEYS.

In Inghilterra i giudici sono scelti fra i migliori avvocati (barrister) con almeno 20 anni di professione alle spalle.

PRIVATE/COMMERCIAL LAW

CONTRACT LAW (linguaggio e concetti del contratto)

Il diritto civile inglese si suddivide generalmente in:

  • LAW OF CONTRACTS: riguarda le obbligazioni assunte volontariamente da due o più soggetti attraverso un contratto e la relativa responsabilità (che noi distinguiamo in responsabilità contrattuale e precontrattuale) si basa su quanto è stato in esso stabilito dalle parti e fa riferimento ad una mancata od inesatta esecuzione delle obbligazioni assunte dalle parti
  • LAW OF TORTS: riguarda le obbligazioni derivanti dal comportamento di un soggetto non collegato ad un rapporto contrattuale e la relativa responsabilità (che noi definiamo responsabilità civile o extracontrattuale o aquiliana) deriva da un comportamento che produce “danni ingiusti” a terzi. Per gli inglesi la responsabilità precontrattuale fa parte della law of torts.
  • LAW OF PROPERTY riguarda i diritti: REAL PROPERTY [lands, su beni immobili, proprietà e diritti reali o real estates] and PERSONAL PROPERTY [proprietà su beni mobili, chattels, denaro, titoli, garanzie, merci ma anche beni immateriali come il diritto di proprietà intellettuale o diritto d’autore o diritti su marchi e segni distintivi, che da noi sono regolati dalle leggi sul diritto d’autore e dal codice della proprietà industriale].

A CONTRACT

Is a legally binding exchange of promises or agreement between parties that the law will enforce (la legge obbligherà all’esecuzione, tutela giurisdizionale).

Nel nostro sistema il concetto di contratto è stato compiutamente definito (art. 1321 c.c.) “is the agreement of two or more parties to establish, regulate or extinguish a patrimonial legal relationship among them”. Non è visto come promessa, che è un altro concetto giuridico, ma come espressione di due volontà dirette a creare, regolare o estinguere (differenti momenti) un rapporto giuridico patrimoniale. Per noi la promessa è un elemento propedeutico alla formazione del contratto, insieme all’accettazione. Per gli Inglesi invece il contratto consiste in uno scambio di promesse sulle prestazioni (CONSIDERATION) attuato attraverso una negoziazione (BARGAIN). L’AGREEMENT è l’accordo concluso dalle parti sui vari aspetti contrattuali e fa riferimento al rapporto. Nel nostro sistema è importante quando un contratto con effetti reali si deve considerare concluso in relazione alla produzione degli effetti (passaggio del diritto e dei rischi) e si distingue quindi fra contratti consensuali (art. 1376 c.c.) (es. compravendita, appalto, locazione, nei quali i diritti e i rischi passano con il consenso espresso) e contratti reali (per i quali, oltre al consenso è necessaria la consegna della cosa, es. comodato, deposito, mutuo, pegno).

Contract law is based on the Latin phrase pacta sunt servanda (literally, PROMISES must be kept).

CONTRACT LAW can be classified, as is habitual in civil law systems, as part of a GENERAL LAW OBLIGATIONS (diritto generale delle obbligazioni) along with (in aggiunta a) TORT (paragonabile alla responsabilità civile o responsabilità extracontrattuale), UNJUST ENRICHMENT (ingiusto arricchimento) or RESTITUTION, the law of gains-based recovery (restituzione dell’indebito). Restitution is to be contrasted with the LAW OF COMPENSATION, which is the law of loss-based recovery (paragonabile al risarcimento pecuniario per i danni subiti, che noi valutiamo in danno emergente e lucro cessante art. 1223 c.c. e se l’obbligazione non assolta ha ad oggetto una somma di denaro sono calcolati anche gli interessi art. 1224 c.c.).

All VALID contracts must have the following elements:

  • TERMS ( CONTRACTUAL TERMS)
    A set of clauses defining the exact set of promises agreed to (un insieme di clausole, che costituiscono ciò che noi chiamiamo “regolamento contrattuale”. The terms and conditions of a contract are its content, the question of what the parties of a contract have agreed to (riguarda gli aspetti sui quali le parti hanno trovato accordo). Terms refers to all specified boundaries, limits, and conditions (obblighi, limiti e condizioni) that are stated in the contract – including any names, places, times, and definitions (inclusi nomi, luoghi, tempi e definizioni) [Il contrato inglese è molto particolareggiato].
    Whether a STATEMENT is a term of a contract is important (è importante stabilire se una dichiarazione costituisca o meno termine, o clausola, contrattuale) because only if a promise is a term of the contract can a party sue (perchè solo se la promessa costituisce clausola contrattuale una parte può agire in giudizio) for the breach of the contract (per inadempimento contrattuale).
    Sia se il contratto è verbale, sia se esso è in forma scritta, in caso di controversie sono prese in considerazione le affermazioni fatte dalle parti durante la formazione del contratto. Siamo nel campo dell’interpretazione del contratto da parte del giudice. Spesso il contratto si forma immediatamente mediante una proposta ed una accettazione. Talaltra la formazione del contratto, soprattutto quando questo sarà scritto in un documento, richiede tempo per le trattative che quindi risultano complesse e contrassegnate da accordi parziali che possono anche risultare da minute o lettere d’intenti. Spetta sempre al giudice procedere ad una valutazione delle affermazioni, scritte od orali, effettuate dalle parti. Nel nostro sistema il giudice è guidato dagli art. 1362 c.c. e ss.
  • STATEMENTS (affermazioni delle parti) can be split into the following types:
    • PUFF (SALES TALK): (affermazioni “fumose”) If no reasonable person hearing this statement would take it seriously (tutto ciò che nessuna persona ragionevole prende come seria dichiarazione), it is a puff, and no action in contract is available if the statement proves to be wrong. It may also be referred to as “puffery”.
    • REPRESENTATION (affermazioni sulle circostanze) : A representation is a statement of fact (affermazione sui fatti) made to induce another person to enter into a contract , but it is one that the maker of the statement does not guarantee its truth (ma è tale da non essere garantita da colui che l’afferma). If the statement proves to be incorrect, it cannot be enforced, as it is not a term of the contract, but it may prove to be a misrapresentation (fraudolent, negligent, innocent) , whereupon other remedies are available. (se l’affermazione sui fatti non è corretta ma non costituisce termine contrattuale non può essere impugnata. Ma si può provare che costituisce misrapresentation e sono esperibili altri rimedi).
    • TERM (affermazioni che vincolano chi le fa): A term is similar to a representation, but the truth of the statement is guaranteed by the person who made the statement.
      Sono affermazioni che richiedono la garanzia della verità da parte di chi le afferma (vedi art. 1337 c.c.). Il giudice controlla la natura di queste affermazioni per vedere se sono valutabili come clausole contrattuali obbligatorie perché essenziali e quindi impugnabili:

      • Se il contratto è stato concluso subito dopo l’affermazione, è molto probabile che questa abbia indotto la persona a stipulare il contratto.
      • È necessario considerare l’affermazione relativamente al contesto per vedere se essa ha o meno a che fare con questo.
      • Bisogna rapportarla alla normale conoscenza ed esperienza umana per capire se l’altra parte avrebbe potuto evitare di prenderla come seria e vera.

Rappresentano doveri delle parti di non comunicare notizie ingannevoli alla controparte, in caso di violazione c’è responsabilità in tort (cioè per illecito precontrattuale) se il contratto non è stato ancora concluso. Altrimenti c’è l’action of fraudolent Misrepresentation (dolo) con conseguente rescission (annullamento) più risarcimento danni.

I termini contrattuali devono inoltre essere ragionevoli e controbilanciati (REASONABLE AND EQUITABLE).

Devono essere finalizzati a far produrre effetti al contratto (BUSINESS EFFICACY) . Clausole finalizzate ad una migliore esecuzione del contratto non costituiscono termini contrattuali.

Devono essere interpretabili in modo univoco ( OBVIOUSNESS ) e dotati di sufficiente chiarezza ( CLEAR EXPRESSION ).

Devono infine essere dotati di CONSISTENCY, cioè coerenza. Vale a dire che i concetti contenuti nelle clausole non devono contraddirsi a vicenda.

  • MUTUAL AGREEMENT
    The essential requirement is that there be evidence that the parties had each from an objective perspective engaged in conduct manifesting their assent (è essenziale che le parti abbiano manifestato chiaramente il loro assenso), and a contract will be formed when the parties have met such a requirement. (Notice that the objective manifestation requirement means that one need not actually assent had been granted. (Non è in pratica necessaria una esplicita manifestazione di assenso, l’assenso può anche essere tacito o, come diciamo noi, mediante comportamenti concludenti). For a contract based on offer and acceptance to be enforced, the terms must be capable of determination in a way that (affinche il contratto sia impugnabile giudizialmente deve risultare in modo univoco e chiaro che le parti hanno dato il loro assenso sulle medesime clausole) it is clear that the parties’ assent was given to the same terms. The terms, like the manifestation of assent itself, are determined objectively (le clausole, come l’assenso, devono essere valutati con oggettività. Da questa affermazione si evince come il sistema inglese si richiami all’antico diritto romano che considerava il contractus non già come accordo basato sul consenso ma come vincolo obbligatorio in sé, oggettivamente considerato. Con la conseguenza che ciascun contratto prevedeva una disciplina autonoma a sé stante, non riconducibile ad una disciplina generale come avviene oggi nel nostro sistema).

Il mutual agreement consiste in pratica nel nostro consenso, il momento in cui proposta e accettazione coincidono e tale coincidenza determina per noi la conclusione del contratto (art. 1326). Naturalmente, un conto è se la contrattazione avviene nel medesimo luogo con le parti presenti, un conto se la contrattazione avviene mediante lettere, telegrammi ed altri mezzi di trasmissione dati, inclusi soggetti messaggeri. In questi casi il nostro sistema prevede una “presunzione legale di conoscenza”. Nel senso che l’accettazione si reputa conosciuta, ed il contratto concluso, nel momento in cui essa perviene all’indirizzo del destinatario. A meno che questo non provi di essere stato nell’impossibilità effettiva di averne notizia. Per alcune tipologie di contratti, es. il contratto di fornitura merci periodico, il consenso si reputa formato mediante l’esecuzione dell’obbligazione da parte dell’accettante.

  • CONSIDERATION
    esprime le reciproche controprestazioni nei nostri contratti sinallagmatici. È per questo paragonabile alla “causa contrattuale”, ad es. lo scambio. Ma riguarda anche i reciproci interessi e le reciproche aspettative. Tutto ciò che non prevede scambio di prestazioni nel sistema inglese non è qualificabile come contratto. Ciò che noi definiamo “contratto unilaterale” con obblighi che sorgono a carico di una sola parte (es. donazione, comodato, deposito, trasporto e mandato gratuiti) per gli inglesi non è contratto.

La consideration è elemento essenziale del contratto, insieme ai termini contrattuali e all’intenzione di creare un vincolo giuridicamente tutelabile.

CONSIDERATION is something that is done or promised in return for a contractual promise. For example, in a promise between A and B for the sale of A’s car to B, B’s payment of the price of the car (or promise to do so) is the consideration for A’s promise. Consideration is a central concept in the common law of contracts.There must be consideration given by all the parties, meaning that every party is conferring a benefit on the other party or himself sustaining a recognizable detriment, which is a cost to a party, whatever it may be (entrambi le parti devono guadagnare e perdere qualcosa contemporaneamente).

Consideration need not be adequate, which means courts generally do not look to the value parties place on things contracted for, e.g. agreeing to buy a car for a penny may constitute a binding contract.

Consideration must be legally sufficient, however. Legally sufficient consideration exists when a promise is made, which induces the other party to incur a detriment (a sostenere una privazione patrimoniale), which in turn reinforces the initial promise. (la quale rafforza la promessa iniziale dell’altra parte). At English law, a contract must be “met with” or “supported by” consideration to be ENFORCEABLE (impugnabile giuridicamente); also, only a person who has provided consideration can enforce a contract.

In other words, if a contract contains promises (called “gratuitous promises”) that are unsupported by consideration, then the contract is void (nullo)ab initio.

Elements of consideration – In order to meet consideration’s requirements, a contract must fulfill three elements. First, there must be a BARGAIN (contrattazione) regarding terms of an exchange. Second, there must be a MUTUAL EXCHANGE (reciproca convenienza). In other words, both parties must get something (ciascuno deve guadagnarci qualcosa) out of the contract. Third, the exchange must be something of VALUE (lo scambio deve essere economicamente apprezzabile, deve avere un valore. Ciò che noi identifichiamo nel termine “patrimoniale”).

An example of this is the renting of an apartment (locazione). The landlord (proprietario locatore) and tenant (conduttore locatario) come together to discuss the terms of the exchange (bargain). Thus, they have fulfilled (soddisfatto) the first requirement of consideration. To meet the second element, there must be a mutual exchange. In this case, the landlord provides housing, while the tenant provides rent payment (canone). Third, the bargain terms must be of value. The apartment is worth what the tenant hands over each month (l’appartamento è il controvalore di quanto il conduttore paga ogni mese). Therefore, this contract has met its consideration requirement (soddisfa l’elemento della consideration), because it fits all elements of consideration (perchè ne contiene tutti gli elementi).

Please follow and like us:
0

507total visits,2visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *